Brocca Medievale AcquapendentePASSIONE; TRADIZIONE; DIFFUSIONE; RICERCA DELLA VERITA’ STORICA;

PASSIONE è quello che ci accumuna e ci permette di ritagliare parte del nostro tempo e delle nostre energie per diventare: studiosi, collezionisti, ceramisti, restauratori, semplici simpatizzanti o professionisti al servizio di una causa o di un progetto.

TRADIZIONE è quello che ti offre il territorio, quello che altri prima di te hanno fatto e sperimentato, tracce seminate in ciò che ti circonda, elementi di riconoscibilità peculiari di una zona rispetto ad altre.

DIFFUSIONE è fare partecipe delle tue attività o idee la collettività intesa come insieme di individui in grado di recepire o condividere i tuoi interessi o i tuoi obbiettivi.

RICERCA DELLA VERITA’ STORICA è la meta finale, la si raggiunge attraverso la diffusione, l’esperienza, la pratica diretta, gli studi, i viaggi, il lavoro. E’ l’arricchimento personale che ti fa crescere e che fa crescere insieme a te tutta la comunità, è insieme fine ed inizio di mille altri percorsi.

Questo Blog ha come radici di base la tradizione e la passione per la ceramica di Acquapendente le fronde di questo albero secolare saranno la diffusione e la verità storica della stessa.

Affinché queste solide radici siano in grado di alimentare sempre nuova linfa è necessario che tutti diano il proprio contributo.

Oggi la rete permette di allargare di molto gli orizzonti ed i limiti alla diffusione, al confronto e alla conoscenza presenti fino a pochi anni fa ed è quello che ci aspettiamo di realizzare.

Si parte quindi dagli studi pubblicati nel 1997 a seguito dei ritrovamenti di ceramiche medievali-rinascimentali da parte dell’Archeoclub di Acquapendente sotto la direzione della Soprintendenza ai Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale e dai quattro convegni di studio che si sono succeduti fino al 2006.

Molto è stato detto e poco è stato scritto, esaurito lo slancio iniziale e l’entusiasmo per le prime scoperte e ritrovamenti non è seguita una adeguata azione di valorizzazione del patrimonio ceramico acquisito.

Questo è, da ora in avanti, il nostro PROGETTO;

Piatto Medievale AcquapendenteUn progetto che recuperi e renda noto a tutti quello che è già stato detto e mai pubblicato;

Un progetto che indaghi i vari periodi del lungo percorso storico della nostra ceramica;

Un progetto che faccia luce sulle varie botteghe e sulle famiglie dei ceramisti che hanno operato ad Acquapendente e faccia conoscere al mondo le tante bellissime maioliche prodotte in loco;

Un progetto che approfondisca le tipologie, le tecniche, le materie prime in uso nelle varie epoche;

Un progetto che chiarisca i rapporti di questa arte rispetto alle altre nel contesto cittadino, e nel contesto territoriale in cui gravitava la nostra città, con le dinamiche lavorative interne alle singole botteghe;

Un progetto che riesca a caratterizzare la produzione tipica Aquesiana attraverso lo studio degli scarti di fornace dei documenti d’archivio o altre testimonianze certe;

Un progetto che non deve tralasciare le produzioni contemporanee e del 900 ma anzi incentivarle;

Un progetto molto ambizioso e che avrà bisogno di molte professionalità e risorse, da attuare per passi successivi con l’aiuto delle istituzioni e degli studiosi ma anche con il contributo di chiunque possa dire qualcosa o portare una testimonianza.

Partiamo dunque…. e lo facciamo da chi in passato ci ha già aiutato e ha approfondito alcuni argomenti prima richiamati; in particolare gli studiosi Alberto Piccini e Fabiano T. Zeni Buchicchio che sabato 30 maggio 2015 presenteranno una conferenza ad Acquapendente sulla ceramica del XV secolo. Il primo di una serie di incontri, dove ci illustreranno i risultati delle loro ricerche nei secoli successivi, fino ad arrivare al V° Convegno di studi sulla ceramica di Acquapendente.

Buon lavoro………..

Ciacci Giuseppe Archeoclub di Acquapendente

1 commento

  1. Già da questo primo articolo mi sembra un blog molto interessante. Speriamo possa dare il giusto prestigio alla produzione maiolica aquesiana.

Devi aver effettuato il login per inserire una risposta.